Il Premio d’Arte Quarelli è dedicato a giovani artisti under 30 che presentano un progetto per una istallazione – scultura da esterno, dedicato al tema della mostra temporanea Senza Frontiere. Questo premio, intitolato per quest’anno ad una figura dell’arte importante come Marisa Vescovo, nasce dalla volontà di incentivare la creatività e le capacità artistiche di giovani che si affacciano sul palcoscenico dell’arte contemporanea, permettendogli di sperimentare e di realizzare opere inedite. Quest’idea nasce dalla volontà di mettere a confronto gli artisti già affermati presentati nella mostra Senza frontiere e le generazioni dei giovanissimi che cominciano questo cammino. Il vincitore, infatti, potrà realizzare il proprio lavoro grazie al finanziamento dell’organizzazione del Premio ed entrare a far parte dell’importante collezione del Parco d’Arte Quarelli, selezionato da una giuria composta dagli organizzatori del Premio d’Arte Quarelli, dal curatore del progetto Alessanro Demma e dagli artisti Marisa Albanese, Maura Banfo, Simone Benedetto, Stefano Cagol, Aron Demetz, Nicus Lucà, Andrei Molodkin, Perino&Vele, Vincenzo Rusciano, Giuseppe Teofilo, Adrian Tranquilli, Wouter Klein Velderman. I dodici progetti finalisti saranno presentati e giudicati durante l’inaugurazione della mostra Senza Frontiere, il 17 giugno 2017, e il lavoro vincitore sarà realizzato e installato nel Parco d’Arte Quarelli in occasione della Giornata del Contemporaneo il 14 ottobre 2017, entrando ufficialmente a far parte della collezione.

Le opere della collezione permanente